PROIETTORE O TV? ECCO QUALE SCEGLIERE
Il sogno di tutti gli amanti del cinema è rivivere in casa la magia del grande schermo. Scopriamo insieme qual è la soluzione più indicata.

Creare un home cinema che permetta di rivivere in casa tutte le emozioni del grande schermo è la più grande aspirazione di ogni appassionato di cinematografia.

Un impianto un po’ superato da aggiornare, e la disponibilità di uno spazio adeguato, sono spesso le leve che portano a fare valutazioni sull’opportunità di creare un ambiente completamente dedicato alla visione di film, che ne possa esaltare al meglio tutte le caratteristiche visive e sonore.

A questo punto, una delle prime valutazioni da fare riguarda il sistema cui affidare la riproduzione video: meglio orientarsi su un proiettore o su un tv di grandi dimensioni?

Un proiettore consente una piena immersione visiva ma può comportare anche rinunce importanti, in particolare in termini di definizione dell’immagine e qualità dell’audio.

Anche il prezzo è un elemento da tenere in considerazione. Le TV ormai permettono di ottenere immagini di alto livello anche partendo da un budget limitato, mentre per ottenere prestazioni di alto livello con un proiettore è necessario essere pronti ad investimenti importanti.

Un’alternativa interessante alle due ipotesi di cui sopra sono le staffe tv a soffitto, che permettono di ottenere un’esperienza più vicina a quella di una sala di proiezione e sfruttare al massimo lo spazio della casa.

TV di grandi dimensioni e proiettori: entrambe le soluzioni presentano vantaggi e svantaggi, ed esistono contesti specifici dove una soluzione si rivela più azzeccata dell’altra.

In questo modo, gli amanti dei film possono rivivere ogni giorno la magia e l’atmosfera del cinema in casa propria.

L’acquisto di un televisore è la scelta più azzeccata per godere di un’immagine vibrante con qualsiasi luce e bassi costi di manutenzione, ma incidono anche altri fattori. Confrontiamo insieme le caratteristiche principali di televisori di grandi dimensioni e proiettori.

Sognare in grande: dimensioni a confronto

Proiettore grande schermo

Per quanto riguarda film ad alto tasso di emozioni ed effetti speciali, le dimensioni possono fare la differenza. Uno schermo sufficientemente grande significa permettere agli appassionati di vivere una vera e propria esperienza cinematografica senza spostarsi da casa.

Un tempo il primato di schermo più ampio spettava senza dubbio ai proiettori.

L’evolversi della tecnologia ha diminuito considerevolmente questo divario, rendendo disponibili sul mercato TV da 85 pollici a prezzi convenienti.

Gli schermi dei proiettori partono da circa 100 pollici di dimensione, garantendo prestazioni sufficienti. Un proiettore con un’illuminazione accettabile, una buona riproduzione dei colori e perfino risoluzione di 4k può arrivare a costare molto meno di una TV UHD 4K di fascia alta.

In conclusione: anche se i televisori stanno recuperando le distanze, se la dimensione dell’immagine è uno dei fattori la scelta più conveniente rimane ancora il proiettore.

Migliore soluzione: un proiettore

La luminosità migliore per un’adeguata esperienza visiva

La luce di un proiettore

La luminosità è un elemento che senza dubbio incide a sfavore dei proiettori. Il problema principale dei proiettori è legato al contrasto percepito, che può variare considerevolmente a seconda della luce all’interno della stanza.

La quantità di luce di uno schermo dovrà essere maggiore nelle stanze meno buie. Ambienti con più luce naturale richiedono proiettori più luminosi, facendo lievitare i costi per i modelli più potenti.

La luce proiettata deve essere più forte di quella di uno schermo TV: parte della sua potenza viene dissipata dal telo, dato che il fascio luminoso deve rimbalzare dallo schermo ai nostri occhi. La maggior parte dei televisori è in grado di produrre una luminosità sufficientemente elevata.

Il grado di illuminazione di una tv viene però misurata in base alla sua brillantezza, ovvero in Nit invece che in Lumen.

Un proiettore richiede un’energia maggiore per avvicinarsi alla luminosità di un televisore, anche se lo compariamo con un modello economico.

Questo requisito incide sulle performance e la durata delle lampadine, che attenuano la loro intensità nel corso del tempo e finiscono col bruciarsi, implicando una dispendiosa sostituzione.

Il problema è stato ovviato dai proiettori laser, anche se  purtroppo non riescono ad offrire un grado di luminosità soddisfacente o simile a quello di un televisore.

Migliore soluzione: un televisore

Contrasto inappuntabile: una nitidezza perfetta in ogni ambiente

TV a soffitto con staffa

Il contrasto è determinato dal rapporto dei livelli di nero di un’immagine e la sua luminosità. In un proiettore possiamo valutare l’intensità della luce misurandola in lumen, mentre il livello di nero è dettato dall’oscurità della stanza.

Un ambiente estremamente luminoso può influire anche sulla visibilità dello schermo di un televisore, ma uno spettatore può intervenire agendo proprio sul contrasto. Scegliere un proiettore al posto di un impianto tv preclude questa possibilità.

Migliore soluzione: un televisiore

Risoluzione ad alta definizione a confronto

TV ad alta definizione

La tecnologia 4K dei televisori di fascia premium è in grado di offrire una gamma di colori e una dinamicità dell’immagine ineccepibile.

Una televisione dalla risoluzione così elevata ha un costo considerevole, ma il suo corrispettivo sotto forma di proiettore 4K HDR ha un prezzo… astronomico!

A parità di budget, è più sensato acquistare una buona TV 4K HDR con un ottimo sistema audio (o un lettore Blue–Ray Ultra HD) piuttosto che un proiettore 4k HDR di fascia alta.

Esistono proiettori 4k HDR non troppo costosi, ma non sono in grado di competere per prestazioni con televisori della stessa fascia di prezzo.

Ai fanatici della “massima risoluzione possibile””, occorre inoltre ricordare che solo i televisori possono attualmente disporre di una risoluzione a 8K. Se consideriamo un rapporto “pixel per prezzo”, la battaglia per la migliore risoluzione è vinta dai televisori.

Non occorre spendere cifre impossibili per acquistare un proiettore con dei buoni colori. I modelli DLP, LCD a 3 Chip o LCOS sono tutti ottimi compromessi tra qualità e prezzo.

Al contrario, occorre un maggiore impegno tecnologico per ottenere colori impeccabili dai televisori, il che giustifica un prezzo più alto.

I migliori televisori con tecnologia 4K sono in grado di produrre un una gamma di colori più ampia rispetto alla maggior parte dei proiettori, ma la differenza non è così percepibile.

Per chi cerca un compromesso tra la qualità del colore e il prezzo, la scelta più conveniente è acquistare un televisore.

Se il budget non è un problema e abbiamo a disposizione una stanza sufficientemente ampia e buia, acquistare uno schermo con proiettore di alta fascia potrà regalarci la magia di una grande immagine con un colore impeccabile.

Migliore soluzione: un televisore

Praticità e installazione: due fattori da non trascurare

Installazione TV a parete

Messi a confronto, è facile intuire come i televisori vincano il primato di semplicità di utilizzo e installazione rispetto ai proiettori.

I televisori di grandi dimensioni possono apparire fragili e pesanti, ma sono facili da installare, configurare e integrare in un impianto home-theatre.

Un televisore permette inoltre di collegare e gestire facilmente altri dispositivi, controllando ogni funzionalità da remoto con un solo controller.

D’altro canto, i proiettori sono meno immediati e richiedono un impegno maggiore nell’installazione, soprattutto nel caso di proiettori con lente focale corta.

Il primo problema da affrontare con un proiettore riguarda lo schermo, che può essere indipendente, motorizzato, fissato al soffitto oppure alla parete.

Al di là della soluzione adottata, lo schermo di un proiettore richiede la disponibilità di uno spazio adeguato.

Il proiettore necessita di un corretto posizionamento a una distanza opportuna, una sfida più impegnativa di quanto si tenda a immaginare, che non può prescindere dall’intervento di un professionista.

L’installazione di un proiettore prevede anche l’impiego di cavi HDMI o trasmettitori wireless, che a loro volta vanno a incidere nel costo complessivo dell’acquisto.

Da non sottovalutare anche il collegamento con altri dispositivi. Nuove sorgenti di segnali come videogiochi, smartbox, lettori Blu-Ray o decoder satellitari richiederanno l’impiego di ricevitori AV o switch HDMI.

Qualcosa nell’ambito dei proiettori si sta muovendo, almeno per i modelli laser con ottica focale corta: è possibile semplicemente posizionare questi modelli su un tavolo o sul pavimento per ottenere buoni risultati.

Gli ultimi proiettori laser dispongono di soundbar integrati e sono posizionabili a meno di 25 cm dalla parete, semplificandone parzialmente la gestione. Tuttavia i televisori continuano a rimanere la scelta più pratica e semplice da installare.

Migliore soluzione: un televisore

L’impianto audio più adatto alle proprie esigenze

Impianto Audio Home Theatre

Per quanto riguarda l’audio, un confronto tra tv e proiettori vede vincere i televisori: sono già provvisti di altoparlanti, molto spesso più che soddisfacenti.

Come già menzionato, alcuni tra gli ultimi modelli di proiettori laser dispongono già di soundbar, ma – oltre a essere limitati per potenza e fedeltà – trasmettono l’audio dall’alto o alle vostre spalle.

Chi pretende il massimo dalla visione di un film su grande schermo, non può prescindere dal supporto di un degno impianto home-theatre, capace di far rivivere l’esperienza cinematografica tra le pareti di casa.

Se amplificatori esterni, subwoofer e soundbar vengono venduti separatamente esiste un motivo. É vero che i televisori sono provvisti di sistemi audio fin dall’acquisto, ma la loro funzione principale è quella di riprodurre al meglio delle immagini.

Gli impianti home-theater nascono per ottenere un suono impeccabile sia dai televisori che dai proiettori.

Se prescindiamo da questo tipo di supporto, solo le tv di alta gamma possono fornire un audio dignitoso, rendendo ancora una volta più performante un televisore rispetto a un proiettore.

Migliore soluzione: un televisore

La soluzione più vantaggiosa

Televisore Vs Proiettore

Il confronto di tutti gli elementi che abbiamo preso in considerazione mostra in modo chiaro come la scelta di un televisore sia più vantaggiosa.

La visione di una serie tv, un evento sportivo o il film preferito non è compromessa dalla luce nella stanza o da eventuali ombre sullo schermo.

Un televisore è un investimento sicuro e a lungo termine, l’immagine rimane sempre perfettamente a fuoco e non è necessario preoccuparsi della sostituzione di componenti usurati, come ad esempio la lampadina di un proiettore.

I televisori possono offrire un’esperienza di infotainment avanzata, con funzionalità di streaming integrate perfino nei modelli smart-tv, con controlli vocali e una quantità di applicazioni aggiornabili ancora non completamente supportate dalla maggior parte dei proiettori.

D’altra parte, la maggior parte dei proiettori deve essere collegata a una tv o un computer per riprodurre televisivo, in quanto privo di un software nativo in grado di interpretare i segnali di un’antenna o un cavo di rete.

C’è una richiesta crescente di proiettori meno ingombranti, portatili o facili da installare. La tecnologia sta migliorando, ma il processo di installazione non è ancora sufficientemente semplice né tantomeno veloce.

É vero che i proiettori più moderni sono dotati di obiettivi mobili e zoom, mentre i proiettori con lente focale corta possono essere posizionati a pochi centimetri dallo schermo. D’altro canto i televisori rimangono più immediati nel loro utilizzo e sono più facili da installare.

Perché accontentarsi di una tv? Scegli una TV a Soffitto!

Dopo aver confrontato tutte le caratteristiche e le prestazioni, risulta evidente come la scelta di un televisore sia più favorevole rispetto all’acquisto di un proiettore.

Rimangono però alcuni punti a sfavore del televisore, come il fatto che il suo grande schermo nero sempre visibile condizioni fortemente l’estetica dell’ambiente e necessiti di un mobile dedicato a sostenerlo.

Inoltre installare un semplice televisore è un’occasione mancata per dare un tono più tecnologico e d’avanguardia all’ambiente.

Come mantenere gli innegabili vantaggi del televisore, mitigando i svantaggi? Una soluzione brillante è scegliere di installare una TV a soffitto, impiegando una staffa tv motorizzata.

Il supporto TV a soffitto permette di nascondere completamente il TV, minimizzando l’impatto estetico una volta spento, liberandoci dall’uso di supporti ingombranti, lasciando sbalordito chiunque lo guardi aprirsi.

Infografica Proiettori Vs TV

Scegliere di installare un televisore a soffitto significa:

  • investire in una soluzione salvaspazio;
  • liberare la stanza dall’ingombro di un mobile di supporto;
  • regolare l’angolazione dello schermo in modo perfetto;
  • scegliere di fare scomparire il televisore nel soffitto.

Acquistare un televisore a soffitto con staffa motorizzata significa valorizzare al massimo ogni visione.

More
articles